fbpx
84 / 100
vitamina C

3 Incredibili effetti della Vitamina C

Una vitamina idrosolubile, chiamata anche acido ascorbico. È spesso presente negli agrumi, fragole, broccoli, peperoni e patate. Viene facilmente distrutto negli alimenti mediante la cottura, la conservazione e nel corpo fumando. La quantità giornaliera raccomandata nel Regno Unito per la vitamina C è di 90 mg per i maschi e 75 mg per le femmine.

A cosa serve?

La vitamina C è un potente antiossidante essenziale per oltre 300 processi metabolici nel corpo tra cui la crescita e la riparazione dei tessuti, la funzione della ghiandola surrenale e le gengive sane. La vitamina C è necessaria anche per la produzione di collagene, la principale sostanza proteica nel corpo umano.

Carenza

Una carenza di vitamina C è una causa comune di scorbuto; una malattia caratterizzata da gengive sanguinanti, scarsa guarigione delle ferite ed ecchimosi estese. Anche l’aumento della suscettibilità alle infezioni, l’isteria e la depressione sono sintomi classici.

Evidenza

 

Immunità- Ci sono prove considerevoli che la vitamina C svolge un ruolo vitale nei meccanismi del sistema immunitario (1). Un gruppo di scienziati con il più grande database di letteratura medica “Cochrane Collaboration Reviews” ha scoperto che l’assunzione di vitamina C superiore a 200 mg riduce il numero di sintomi del raffreddore (2).

Guarigione delle ferite – Il ruolo della vitamina C per la guarigione delle ferite ha dimostrato di essere estremamente efficace secondo uno studio in doppio cieco degli anni ’70 che ha valutato l’uso della vitamina C per il trattamento delle piaghe da decubito (3). Inoltre, l’analisi dei livelli di vitamina C in 21 pazienti con frattura dell’anca ha mostrato un’incidenza significativamente inferiore dello sviluppo di piaghe da decubito in quelli con livelli di vitamina C più elevati (4). 

 

Asma– Molte ricerche sono state intraprese in relazione al ruolo della vitamina C e dell’asma. Gran parte di ciò suggerisce che gli asmatici hanno un fabbisogno di vitamina C maggiore rispetto alla popolazione generale (1). Numerosi studi indicano che un elevato apporto alimentare di vitamina C può essere associato a un ridotto rischio di asma (5), (6), (7). Nei casi di asma solo lieve, è stato dimostrato che i livelli di vitamina C sono bassi (8). Uno studio che ha coinvolto 7.505 giovani nel National Health And Nutrition Examination Survey ha mostrato un’associazione più forte tra gli antiossidanti e la prevalenza dell’asma nei bambini esposti al fumo di sigaretta (9). Uno studio su 4.300 soggetti sani in Norvegia ha riportato che l’assunzione di vitamina C riduceva la tosse e il respiro sibilante nei fumatori con un elevato stress ossidativo (10).

Salute cardiovascolare– Il ruolo della vitamina C in relazione alla salute cardiovascolare è stato anche oggetto di molte ricerche con studi che rivelano che esiste un legame tra la vitamina C e il miglioramento della funzione cardiovascolare (11). L’analisi dei dati di 6.624 uomini e donne statunitensi arruolati nel Second National Health and Nutrition Examination Survey ha concluso che un aumento dell’assunzione di acido ascorbico può ridurre il rischio di malattia coronarica e ictus (12).

La nostra opinione su come la vitamina C può aiutarti, sulla base di affermazioni approvate dall’UE

 

Raffreddore, influenza e infezioni: la vitamina C contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario. Diversi studi concordano sul fatto che l’assunzione di vitamina C all’inizio del raffreddore può ridurre i sintomi e la durata del raffreddore. Consigliato 1000-2000 mg al giorno ai primi segni di raffreddore. Sembra funzionare aumentando i livelli di interferone, aumentando anche l’attività delle cellule immunitarie chiave. Gli interferoni sono proteine chiave che rispondono a batteri e virus e attivano la risposta immunitaria. Uno studio su individui impegnati in attività fisica intensa ha mostrato una riduzione del rischio di raffreddore di circa il 50% quando si integrava con circa 1000 mg di vitamina C al giorno.

 

Dolore post-esercizio– La vitamina C contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, un’azione comunemente indicata come “Antiossidante”, sostanze che aiutano a proteggere il corpo dagli effetti dannosi dei radicali liberi. Si pensa che sia l’azione dei radicali liberi in eccesso che è in parte responsabile del dolore muscolare e dell’indolenzimento associati all’esercizio intenso. Uno studio ha mostrato una riduzione del dolore e dell’indolenzimento dopo l’esercizio quando si integrava con 400 mg di vitamina C al giorno, per almeno un paio di giorni prima e dopo l’allenamento.

 

Sicurezza ed effetti collaterali- La vitamina C è estremamente sicura, ha una bassa tossicità e non si ritiene che causi gravi effetti avversi, tuttavia a dosi elevate può causare disturbi gastrointestinali come diarrea, distensione addominale o gas. I livelli di assunzione superiori tollerabili per la vitamina C sono 2.000 mg sia per i maschi che per le femmine.

 

Riferimenti scientifici

 

  1. Murray, M 1996 Encyclopaedia of Nutritional Supplements; Prima Publishing: New York https://fokt.pw/878745.pdf
  2. Balch, 2010 Prescription for Nutritional Healing; Penguin Group, London
  3. Taylor TV, et al. (1974). Ascorbic acid supplementation in the treatment of pressure-sores. Lancet. 2: 544-546.
  4. Goode HF, Burns E, and Walker E, Vitamin Depletion and pressure sores in elderly patients with a femoral neck fracture. BMJ 305, 925-927, 1992
  5. McDermoth JH. Antioxidant nutrients: current dietary recommendations and research update. J Am Pharm Assoc 2000;40:785–799.
  6. Soutar A, Seaton A, Brown K. Bronchial reactivity and dietary antioxidants. Thorax 1997;52:166–170.
  7. Hatch GE. Asthma, inhaled oxidants, and dietary antioxidants. Am J Clin Nutr 1995;61:625S–630S.
  8. Kelly FJ, Mudway I, Blomberg A, Frew A, Sandstrom T. Altered lung antioxidant in patients with mild asthma. Lancet 1999;354:482–483
  9. Gilliland FD, Berhane KT, Li YF, Gauderman WJ, McConnell R, Peters J. Children’s lung function and antioxidant vitamin, fruit, juice, and vegetable intake. Am J Epidemiol 2003;158:576–584
  10. Romieu I, Sienra-Monge JJ, Ramirez-Aguilar M, Tellez-Roio MM, Moreno-Macias H, Reyes-Ruiz NI, del Rio-Navarro BE, Ruiz-Navarro MX, Hatch G, Slade R, Hernandez-Avila M. Antioxidant supplementation and lung function among children with asthma exposed to high levels of air pollutants. Am J Respir Crit Care Med 2002;166:703–709
  11. Moser M, Ock K. Chun, 2016: Vitamin C and Heart Health: A Review Based on Findings from Epidemiologic Studies; Int J Mol Sci. 2016 Aug; 17(8): 1328. Published online 2016 Aug 12. doi: 10.3390/ijms17081328 PMCID: PMC500072
  12. Simon JA, Hudes ES, Browner WS: Serum ascorbic acid and cardiovascular disease prevalence in U.S. adults; Epidemiology. 1998 May;9(3):316-21. PMID: 958342

Trovato interessante l’articolo? Consulta la nostra guida su “MSM”